Come avere successo nel tuo nuovo lavoro: la prima settimana
Cambiare lavoro è un passo importante che può comportare dubbi e incertezze, almeno all’inizio. Incontrerai nuove persone, un nuovo ambiente e avrai nuove responsabilità. Per prepararti al meglio, ecco alcuni suggerimenti per guidarti attraverso i tuoi primi traguardi e verso una crescita professionale sana e focalizzata.

La prima settimana di un nuovo lavoro

Il successo durante la prima settimana riguarda l’equilibrio. Vuoi fare un’ottima prima impressione, va bene, ma non dovresti esercitare troppa pressione su te stesso per fare tutto bene. L’obiettivo è conoscere il tuo nuovo luogo di lavoro e trovare il tuo posto in questo nuovo ecosistema.
Nella prima settimana:

1. Presentati frequentemente

È normale sentirsi ansiosi anche nell’affrontare attività semplici, per esempio come presentarsi. Quando sei nuovo, non vuoi necessariamente richiamare l’attenzione su te stesso, è naturale. Ma nei primi giorni di un nuovo lavoro, lascia trasparire il tuo entusiasmo; trova il momento giusto e presentati in modo rapido ed energico alle persone che non conosci ancora.
Ecco alcuni modi per facilitare le tue presentazioni:
Preparati in anticipo. Prova le frasi di introduzione in modo da sapere cosa dire quando incontri un nuovo volto;
Presta attenzione a ciò che ti circonda e alle altre persone. Non interrompere una riunione per presentarti e non parlare a voce troppo alta negli spazi comuni. Mentre ti presenti, prendi nota di come sta reagendo l’altra persona. Se sembrano distratti, falla breve. Se sembrano ricettivi, approfondisci la conversazione.
Fai del tuo meglio per ricordare i nomi. Non lasciarti sopraffare dalla necessità di ricordare il nome di tutti, però. Se dimentichi il nome di qualcuno, l’onestà è la migliore politica: “Mi dispiace, ho ricevuto molte nuove informazioni negli ultimi giorni. Potresti ricordarmi il tuo nome?”

2. Fai domande tempestive

Come nuovo dipendente, svolgerai meglio il tuo lavoro se saprai cosa fare. Chiedendo ai tuoi capi e ai tuoi colleghi nuove informazioni, ti aggiornerai rapidamente. Ma nella tua prima settimana, meglio trovare il momento giusto per fare domande. Ecco alcune linee guida su come e quando chiedere:
Pensa a quello che vuoi sapere. In alcuni casi, potrebbe essere necessaria l’autorizzazione, mentre in altri casi potrebbe servire una riunione da mettere a calendario. Se chiedi in modo specifico, riceverai risposte puntuali, sarai più efficiente e perderai meno tempo.
Dai la priorità alle informazioni di cui hai bisogno. Ad esempio, se non riesci a far funzionare il tuo computer o il badge di accesso, chiedi aiuto, non c’è nulla di male.
Scrivi le tue domande per non dimenticare nulla. Puoi sollevare queste domande durante un incontro individuale con il tuo capo. Se hai molte domande per una persona o un gruppo, considera l’idea di organizzare una riunione. Nell’invito alla riunione, puoi elencare le domande che hai. Questo darà loro il tempo di preparare le risposte di cui hai bisogno.

3. Coltiva relazioni

Dopo aver fatto alcune presentazioni e dopo aver avuto un’idea delle persone con cui lavorerai, chiedi a un nuovo collega di pranzare insieme o di prendere un caffè. Sviluppare una relazione di fiducia ti farà sentire più a tuo agio mentre conosci questo tuo nuovo posto di lavoro. Avere legami sociali sul lavoro inoltre può renderti più produttivo.

4. Trova il tuo equilibrio

Se lavori in un ufficio, individua i luoghi in cui puoi pranzare e fare delle pause. Se non ti è stato fatto fare un tour, considera di chiederne uno a un collega durante un momento libero.
In questa prima settimana, potresti anche voler sperimentare il tuo programma giornaliero, ad esempio capire qual è l’orario migliore per uscire di casa e testare diversi percorsi o metodi di trasporto. Identificare e stabilire la tua routine quotidiana ti darà maggiore tranquillità.

5. Apporta valore aggiunto

Sei stato assunto e c’è molto lavoro da fare. Nella tua prima settimana, la tua priorità principale dovrebbe essere quella di assorbire le informazioni, ma considera anche di sfidare te stesso per aggiungere valore al tuo nuovo contesto lavorativo. Ecco alcune idee da dove iniziare:
• Chiedi al tuo manager qual è il punto di debolezza che il team si trova ad affrontare. Una volta che conosci la risposta, trascorri la tua prima settimana a pensare a come puoi lavorare in quella direzione. Non forzare la mano e non pestare i piedi a nessuno, ma se c’è qualcosa che puoi fare, mettiti subito in moto per farlo
• Prendi nota e pensa alla possibilità di scrivere una breve proposta su come affrontare quella sfida per aiutare il team e per porti nuovi obiettivi

Coaching per il cambio di lavoro

Contattami se desideri conoscere meglio te stesso e le diverse dinamiche aziendali che potresti incontrare, e se vuoi imparare a incanalare le tue energie verso il perseguimento dei tuoi obiettivi professionali.