Cambiare lavoro: benefici e step da seguire

I benefici di cambiare lavoro

Se hai bisogno di un po’ di motivazione in più che ti porti a intraprendere il difficile percorso del cambiamento di lavoro, è bene che tu sia al corrente di tutti i benefici che puoi ottenere prendendo questa importante e delicata decisione. Ecco qui di seguito alcuni dei vantaggi che si possono riscontrare in un cambio di lavoro, di ruolo o di carriera. 

  • Diventerai una persona più motivata e avrai più voglia di svolgere i tuoi compiti e le tue funzioni lavorative.
  • In qualità di professionista, avrai più fiducia nel tuo nuovo ruolo.
  • In qualità di lavoratore, sarai in grado di metterti alla prova cercando di dare il meglio di te perché molto probabilmente starai facendo qualcosa che ami.
  • Sarai più felice e realizzato, e questo avrà un impatto positivo sulla tua salute e sul tuo benessere.
  • Non ti ritroverai a dover gestire sentimenti di insoddisfazione, noia, non realizzazione o tristezza.

I benefici ovviamente valgono anche nel caso in cui tu stia considerando l’idea di cambiare lavoro a 40 anni o oltre, in quel caso serve solo un po’ di coraggio in più e una forte motivazione a spezzare la routine. E una volta che la decisione è presa, non rimane che pianificare i passi necessari per raggiungere l’obiettivo.

Ecco le fasi che di solito si attraversano quando si pensa a un cambiamento di carriera:

1. Analisi della posizione attuale

Se hai deciso di cambiare lavoro devi innnzitutto capire se vuoi rimanere nel tuo settore o se vuoi approcciarti a qualcosa di completamente diverso.

  • Stesso settore: se vuoi continuare a lavorare nel tuo attuale settore prima di tutto devi valutare quali altri ruoli possono essere più adatti a te. Potresti prendere in considerazione altre aziende e altri posizioni aperte a cui potresti candidarti.
  • Nuovo settore: se vuoi fare qualcosa di completamente diverso, devi recuperare tutte le informazioni possibili a riguardo, tra cui anche scoprire se hai bisogno di qualche tipo di formazione o corso di aggiornamento.  

2. Preparazione del Curriculum Vitae

Se hai in mente di migrare la tua carriera verso un ruolo ben preciso, il passo successivo è preparare il tuo CV, che dovrebbe includere le tue attuali competenze e qualifiche, ma adattate alla nuova posizione che vorresti occupare.

Se stai puntando a un nuovo lavoro nel tuo stesso settore, assicurati di includere nel CV tutto ciò che hai realizzato nella tua posizione attuale. E se desideri candidarti per un nuovo lavoro in un nuovo campo, scopri quali sono le qualifiche che dovrai mettere in luce.

3. Formazione

Naturalmente è sempre consigliabile partecipare a corsi di formazioni per il nuovo lavoro che si desidera intraprendere, per essere pronti a iniziare a lavorare. In ogni caso, partecipare a corsi di formazione professionali aiuta anche ad arricchire il CV. 

4. Networking

Per trovare un nuovo lavoro è consigliabile iniziare a fare networking. Le persone che incontri, infatti, possono aiutarti a ottenere un nuovo lavoro o darti consigli su come trovarlo. 

In particolare, per la ricerca di un nuovo lavoro, risulta importante non solo la prima cerchia di amicizie, ma la seconda cerchia, ossia gli amici di amici, che ti offrono più possibilità di nuovi contatti. Per un’operazione di questo tipo, il canale privilegiato è senza dubbio Linkedin, ma va fatto bene, e in rete si trovano tanti tutorial che spiegano come trovare un novo lavoro via Linkedin. 

Coaching per il cambio di lavoro

Quale la tua priorità più importante da trattare per te in questo momento?
In un momento come questo, caratterizzato dalla prospettiva di un importante cambiamento, riconoscere dove è necessario migliorarsi diventa un vantaggio per ricercare nuove opportunità lavorative o per avere accesso a nuove realtà lavorative, conoscendo in modo approfondito propri schemi mentali.


Contattami se desideri conoscere meglio te stesso e se vuoi imparare a incanalare le tue energie verso il perseguimento dei tuoi obiettivi professionali.